Veneto 1945 – un anno spezzato in due

7.80

Descrizione

1945: è un anno spezzato in due dall’insurrezione partigiana e dall’arrivo degli Alleati, che segnano contemporaneamente il ritorno alle libertà democratiche e la fine della guerra. C’è dunque un prima e un dopo: un prima segnato ancora dall’angoscia dei bombardamenti, dal timore delle rappresaglie e da un ristretto regime alimentare; un dopo ove si pongono le basi della vita democratica attraverso i CLN. Logicamente la nuova fase politica non è in grado di trasformare immediatamente l’avversa congiuntura economica e dunque appare lo spettro della disoccupazione di massa, mentre resta inalterato il regime alimentare. Su tutto domina la presenza alleata, cioè quella di un governo del Paese per il finanziamento del quale si deve accettare una pesante inflazione che rende praticamente nullo il valore della moneta.
Il testo è completato da un importante apparato iconografico.

Ernesto Brunetta, nato a Treviso nel 1934, laureato in filosofia presso l’Università di Padova, ha svolto attività di docente e di preside nelle scuole superiori della città e per alcuni anni ha insegnato Storia Contemporanea presso la facoltà di Magistero dell’Università di Padova. È socio ordinario dell’Ateneo di Treviso e già presidente dell’ISTRESCO. I suoi studi storici sono stati pubblicati da Einaudi, Laterza, Marsilio, Neri Pozza, Canova, Il Poligrafo, Editalia, Mursia, Editoriale Programma. Ha pubblicato anche due romanzi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Veneto 1945 – un anno spezzato in due”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…