Dizionario da scarsèla trentino-italiano

7.90

di Umberto Raffaelli
ISBN: 978-88-6643-592-1

Descrizione

Parole nade, parole desmentegade
Parole perse parole dimenticate

In un condominio di Trento oggi si parlano sei o sette lingue. Neanche 30 o 40 anni fa vi era un solo dialetto, con alcune varianti nostrane per chi proveniva dalle valli. Il mondo cambia molto velocemente.
Il dialetto nelle comunità trentine nelle Americhe, Australia e in Europa è sempre stato difeso a oltranza, voleva e vuole dire famiglia, casa, nostalgia di una terra povera, ma amata e perduta.
Oggi si propone un dizionario tascabile, di facile consultazione, con una serie di parole perse o dimenticate a causa del tramonto di molti mestieri tradizionali o della gastronomia contadina, per via del miglioramento delle condizioni di vita.
Sono stati inseriti molti modi di dire tipici della parlata trentina. Era giusto includere nel testo anche cantilene e filastrocche, che sono state le prime forme di acculturazione dialettale del bambino. Gli indovinelli, poi, hanno sempre sollecitato l’intelligenza e la fantasia e hanno esercitato un ruolo non indifferente nel tramandare la lingua. Infine i proverbi, ricchi di arguzia, che per lunghissimo tempo sono stati le leggi e l’orologio che scandivano il mondo contadino.
Alla scoperta di un dialetto ricco, con molte sfumature e di termini arcaici, spesso intraducibili in italiano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dizionario da scarsèla trentino-italiano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

----